proroga

L'ADI incontra la Ministra Messa: sul tavolo proroghe, riforma del dottorato e reclutamento

Il 22 aprile scorso, l’ADI, nelle persone del segretario nazionale Luca Dell’Atti e del membro della Segreteria e rappresentante delle dottorande e dei dottorandi in CNSU e CUN Giuseppe Naglieri, ha incontrato la ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa.
Nel corso del colloquio, durato circa un’ora, sono stati toccati temi sui quali l’ADI sta portando avanti le proprie campagne: la necessità di una proroga per le dottorande e i dottorandi dei cicli 34 e 35 (in attesa di misure relative al ciclo 36) nonché per gli assegnisti e le assegniste, la riforma del dottorato, il reclutamento universitario.

Proroghe del dottorato: la grande confusione della Ministra Messa

Questa mattina, in una intervista radiofonica durante la trasmissione Radio Anch’io di Rai Radio 1, la Ministra dell’Università e della Ricerca ha fornito informazioni inesatte riguardo alla questione delle proroghe dei cicli di dottorato, affermando, tra le altre cose, che “gli studenti del dottorato di ricerca possono richiedere una proroga fino a 5 mesi dallo standard, facoltativa". Rispetto a queste affermazioni, l'ADI interviene con alcune doverose precisazioni.

#ProrogaAncora: continua l’impegno dell’ADI per le proroghe

#ProrogaAncora: continua l’impegno dell’ADI per le proroghe

 A un anno di distanza dallo scoppio della pandemia da COVID-19, il nostro Paese e l’intera Europa continuano a vivere una situazione di emergenza e stanno attraversando un nuovo periodo di forti restrizioni. È per queste ragioni che l’ADI avvia oggi la nuova campagna #ProrogaAncora con la quale chiede al Governo di approvare ulteriori e urgenti misure di proroga per le dottorande e i dottorandi dei cicli 34 e 35, per gli assegni di ricerca e predisponga interventi per il 36esimo ciclo, affinché siano garantiti dignità del lavoro e qualità della ricerca.

Dottorato, precariato, pandemia. L’ADI scrive alla Ministra Maria Cristina Messa

Ad un anno dall'inizio della pandemia, l'ADI fa il punto della situazione e si rivolge alla Ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa per chiedere un tempestivo intervento sulle proroghe per dottorandi e assegnisti e l'avvio di un dialogo franco e costruttivo sui temi della riforma del dottorato e del reclutamento universitario, idoneo a conformare la decisione politica alle esigenze delle categorie che l’ADI rappresenta.

L’ADI scrive agli atenei: «Sia garantita al 33° ciclo la nuova proroga votata in Parlamento»

lettera-adi-atenei-proroga

L’ADI ha inviato una lettera a rettori, direttori generali e dirigenti responsabili dei settori ricerca e degli uffici dottorato degli atenei italiani affinché a tutte le dottorande e a tutti i dottorandi del XXXIII ciclo sia concesso di usufruire del diritto alla proroga senza che ciò sia vanificato dalle eventuali interruzioni per le festività.

Pagine